07 marzo 2013

Lycopodium: caratteristiche psicologiche del rimedio omeopatico


Il licopodio officinale (Lycopodium clavatum L.1753) è una pianta erbacea della famiglia delle Lycopodiaceae. Pianta erbacea perenne a foglie sparse, filamentosa, strisciante che può superare il metro di
diametro. Dal caule s'innalzano rametti lunghi un centimetro, terminati da due spighe appaiate cilindriche. La pianta si trova nelle zone montane dell'Asia e del'Europa, nei boschi asciutti.

Si utilizzano le spore, che si presentano come una polvere di colore giallo-marrone, inodore e insapore, chiamata polvere di licopodio. Le spore vengono raccolte in estate, quando lo sporangio e' maturo.
Questo, staccato, lascia cadere la 'preziosa' polvere sporifera che viene fatta essiccare e conservata in un vasetto di vetro ben chiuso.

In erboristeria è adoperata per tisane, con virtù diuretica e lassativa, mentre per l’uso esterno si usa ancora distribuendola a mo' di talco sulla pelle per un effetto calmante nel caso di dermatiti essudative ed irritazioni cutanee in genere.

Per le sue proprietà idrofobe e infiammabili viene usata per la realizzazione di fuochi o finte esplosioni. Storicamente, veniva utilizzata come polvere per i flash delle macchine fotografiche.

In omeopatia invece si procede come per tutti gli altri rimedi omeopatici: si parte da una sostanza di base proveniente da uno dei tre regni della natura (minerale, vegetale, animale) - nel nostro caso sarà la polvere di spore di licopodio - questa viene diluita in modo sistematico e crescente, secondo una serie di passaggi ben precisi. Ad ogni passaggio si effettua una dinamizzazione, cioè si imprimono alla soluzione forti scosse meccaniche (succussione), allo scopo di attivarla.

Lycopodium, milioni di anni fa, nel periodo Carbonifero, era un albero possente. Ora è ridotto ad una pianticella felce-muschio-rampicante. Così, Lycopodium reca con sé come il ricordo della passata grandezza.

Il tipo Lycopodium rimanda ad un bambino già più serio degli altri: la mattina è già musone e arrabbiato, pare più vecchio della sua età. Diffidente ed estremamente irritato dalla contraddizione.

Approfondiamo il profilo psicologico:
Lycopodium è un grande rimedio. come frequenza di utilizzo nella popolazione è secondo soltanto a natrum muriaticum. Lycopodium è principalmente un rimedio maschile, circa il 50% degli uomini appartengono a questo tipo.
Visto che ci sono così tanti Lycopodium, c'è un ampio spettro di diverse personalità. La maggior parte delle persone Lycopodium ha un senso di impotenza dentro, sebbene a volte sembrino relativamente sicuri ed energici. Non hanno fede nelle proprie capacità e questa mancanza può risalite dalla loro infanzia.

Ci sono due scenari comuni nella casa del bambino Lycopodium.
Primo, c'è una situazione in cui un genitore, solitamente il padre, compromette l'autostima del figlio. Può aspettarsi che il bambino vada bene nello sport, e criticare più che lodare. Questo tipo di padre è solito dire: "quando avevo la tua età io..." seguito da una descrizione delle sue grandi abilità da bambino nel fare qualsiasi cosa, dal segnare il gol a provarci con le ragazze.
Naturalmente questo tipo di comportamento produce ansia da prestazione nel bambino, che comincia a temere qualsiasi attività che si aspetta di fare bene. Questa ansia indebolisce le sue performance, e questo intensifica il senso di fallimento interiore. Più tardi nella sua vita il bambino sarà sempre in lotta per dimostrare che è bravo abbastanza.
(Una dinamica molto simile è vista in molti bambini Natrum che però diventano dei perfezionisti nei loro tentativi di compiacere i loro genitori perfezionisti. Diversamente dai Lycopodium, i bambini Natrum razionalmente credono nelle proprie capacità e ottengono rinforzi positivi dai loro genitori quando eccellono, ma dentro di se sentono di non essere abbastanza bravi, nonostante la prestazione eccellente, perchè sentono che l'amore dei genitori è condizionato. - Nota della Sab: ti amo solo quando sei perfetto -o pulito- . Il bambino Lycopodium dall'altro lato, sente il fallimento perchè la sua prestazione non è abbastanza buona.)
L'altro scenario comune è che il genitore dello stesso sesso è un Lycopodium con bassa autostima e il bambino impara ad essere uguale. Il bambino può avere più opportunità rispetto a qualle che hanno avuto i suoi genitori, e avere anche più incoraggiamento, e di conseguenza può andare avanti per ottenere di più nel mondo rispetto i suoi genitori. Nonostante questo egli manterrà la fastidiosa paura del fallimento, dal momento che ha assorbito la paura del genitore da una specie di osmosi psichica durante gli anni della formazione.
Qualunque sia stata l'infanzia, una persona Lycopodium che sta facendo bene il suo lavoro o che ha un buon rapporto con il partner, tenderà comunque ad avere una costante paura di fondo che il suo business crollerà o che il suo matrimonio fallirà. Ci sono altre somiglianze qui con Natrum, che si aspetta che tutto vada male anche se la vita va bene. La differenza è sottile ma importante. Lycopodium segretamente aspetta il fallimento, natrum aspetta la infelicità. Lycopodium è felice fino a che è OK (felice e sollevato), mentre natrum è spesso infelice dentro nonostante il suo apparente successo, dal momento che si è sentito non amato da piccolo anche se faceva tutto giusto.
Per questa paura del fallimento, Lycopodium soffre di ansia anticipatoria. Prima di un intervista si preoccuperà eccessivamente di fare una gaffe, e la sua ansia sarà sentita come una nausea, stomaco strozzato. Lycopodium di solito riesce a fare le cose meglio di quello che si aspetta, dal momento che il suo senso di inadeguatezza non è dovuto ad una reale mancanza di preparazione, ma dalla situazione di sconfitta nell'infanzia. col tempo può imparare a ignorare la sua ansia anticipatoria, e affrontare sempre più sfide che comportano esecuzione in pubblico, la cosa che ha più temuto originariamente.

Di seguito l’elenco di possibili modi di fare di un Lycopodium:

Accontentatore: alcuni Lycopodium reagiscono alla propia scarsa autostima ingraziandosi le persone per essere apprezzato. Gli sembrerà strano se non piace a qualcuno, perché solitamente piace a tutti. Svilupperà un carattere mite perchè ha paura del confronto e preferisce cedere il passo pur di mantenere la pace.  Cercando di essere gentile cederà a tutti i tipi di richiesta, diventando quindi servizievole.

Spaccone: alcuni Lycopodium diventano spacconi, pavoneggiandosi e cercando di comandare, per reagire alla loro insicurezza. Ci sono i “pavoni” fisici che si dedicano al body building o alle arti marziali perché vogliono apparire forti. Nel caso del maschio “pavone” fisico tende a vantarsi delle sue prodezze sessuali, spesso pubblicamente. Dal momento che sopravvaluta la mascolinità lui sottovaluta la femminilità e questo significa che il “pavone” è un uomo maschilista. Ai “pavoni” piace dominare gli altri e lo fanno con l’intimidazione fisica: se la cena non è sul tavolo quando arrivano a casa urlano alla loro moglie o peggio, visto che loro sono dei codardi tendono a schernire uomini e donne timidi. Poi c’è lo spaccone intellettuale che non è necessariamente particolarmente intelligente ma pensa di esserlo ed è capace di impressionare chi è meno intelligente di lui. Preferisce usare molte parole lunghe e complicate piuttosto che poche e corte per fare in modo che il suo eloquio sia più appariscente. Come risultato molti “pavoni” intellettuali sono terribilmente noiosi, regalano le loro perle di saggezza con una intensità da predicatore che è intesa a significare grande importanza, come per dire “guarda quanto sono intelligente!”. Il “pavone” intellettuale è convinto di aver ragione praticamente in tutto e non tollera le contraddizioni. Impara un pochino di tutto e considera se stesso un esperto in tutti i campi. Questa tendenza ad esibire la propria conoscenza ricorda Sulphur che ha anche la tendenza ad annoiare i suoi ascoltatori e troppo spesso pensa di avere ragione, in generale però possiamo dire che per Sulphur la cosa più importante è la conoscenza per amor proprio; conseguentemente Sulphur è veramente ben informato nei suoi argomenti preferiti ed è meno accondiscendente nel suo modo di esprimersi rispetto al “pavone” intellettuale Lycopodium, il cui maggiore interesse non è il contenuto intellettuale del proprio discorso, bensì l’ammirazione che può trarne.

L’imbranato: L’imbranato non ricorre alla spacconeria. Il suo nervosismo è malcelato e spesso quasi paralizzante. Lui è il codardo che scappa dalla battaglia al primo sparo; è così nervoso ad un colloquio che versa il suo caffè sulla scrivania del capo. Non ha imparato a nascondere la sua paura dietro le sottili difese del Lycopodium medio o le più dure difese del Lycopodium “pavone”. Questi “imbranati” “buoni a nulla” esibiscono tutti i più ovvi segni di nervosismo descritti dalla Materia Medica. Spesso hanno difficoltà ad esprimesi facendo errori con le parole o balbettando. Sono i più portati a diventare servizievoli e reagiscono alle difficoltà con paura invece che con rabbia.

Molti Lycopodium non sono ne “imbranati” ne “pavoni” ma hanno un po’ di ognuno in se stessi, spesso sono diffidenti e fanno fatica ad interagire senza mettersi sulla difensiva. La maggior parte dei Lycopodium ammette all’omeopata che ha la tendenza a preoccuparsi, specialmente riguardo al lavoro e riguardo alle persone che gli stanno attorno. A volte essi tendono a sottovalutare le loro debolezze o a negarle, per questo a volte cercano di apparire più forti di quello che sono. Lycopodium può essere un promettente uomo d’affari o un rispettabile letterato che da l’impressione di calma rassicurante, mentre dentro di se si preoccupa che vada tutto a rotoli. Dal momento che ha un po’ della spacconeria del pavone dentro di se, lui può occasionalmente vantarsi, per esempio comprando una nuova macchina fiammante e inserirla nella conversazione ogni tanto.

Abbiamo visto che una persona con la stessa infanzia può reagire in due modi completamente opposti, per esempio Lycopodium può essere un imbranato oppure un pavone perché il problema di fondo è la scarsa autostima e la persona può reagire a questo in due modi opposti, oppure fare un periodo in un modo e un periodo nel modo opposto.
Stesso discorso in Lycopodium vale per l’emotività. Ci sono Lycopodium distaccati e Lycopodium che si commuovono per ogni cosa. Perché emozionalmente l'uomo Lycopodium medio non cresce mai. Nelle sue relazioni sarà sempre gradevole ma distaccato, oppure dipendente. Nelle relazioni strette tende a cercare una figura materna, visto che vuole essere amato incondizionatamente, ma quanto da di se stesso alla compagna dipende da che rapporto aveva con la madre. Per esempio se la madre era molto attaccata a lui e lui si sentiva soffocare, oppure se lo criticava molto, ecc. Questo può portarlo quindi a non dare molto alla propria donna, oppure al contrario essere legati in maniera dipendende.

Il distaccato: Lycopodium distaccato è poco passionale e non ha profondissime emozioni. In un matrimonio Lycopodium è un buon amico con sua moglie, condividendo gli interessi e aiutando con i lavori e con i figli, ma rimanendo essenzialmente separato. Questa descrizione può far sembrare Lycopodium un tipo freddo, ma non è solitamente il caso. Il Lycopodium medio è più caldo dell'uomo Natrum medio ed è più portato a coccole e baci. Non ha difficolta a dire "ti amo" e lo sente. E' solo che il suo amore ha un fondamento gentile più che passionale. E' una persona mite che aiuta chiunque chieda aiuto e che raramente prova grandi emozioni forti.
Lyco non sta bene in una casa da solo, ma oppresso se condivide la sua vita troppo intimamente con qualcuno. La preferenza è di avere qualcuno nella stanza a fianco, cioè ha bisogno del supporto delle altre persone ma ha anche bisogno dei suoi spazi. Questo può derivare dall'aver avuto una madre superprotettiva che lo lascia dipendente ma soffocato al tempo stesso.
Mentre il carattere Lyco può causare qualche difficoltà nelle relazioni strette, è una caratteristica positiva al lavoro. Molti lavori richiedono una mente logica e distaccata. I Lyco possono essere degli scienziati molto bravi, visto che gli piace la logica e hanno una brillante abilità a seguire regole e protocolli.
Un Lycopodium molto distaccato e molto poco coraggioso può diventare addirittura un opportunista. Il suo opportunismo è dovuto in parte all'amore per la libertà e in parte per la sua tendenza a prendere la strada più facile, di ottenere guadagni senza né fatica o impegno. Questo è dovuto alla relazione che aveva con la madre, che era l'intero mondo per lui, senza volere nulla in cambio.
Non tutti i Lycopodium sono senza scrupoli, ma molti sono opportunisti in qualche misura.
E’ utile di indagare la personalità del paziente da piccolo. Molto spesso Lycopodium ammette che da piccolo si preoccupava molto prima di un esame, o che sottovalutava le proprie capacità. Ma non ammette di avere nessuna debolezza nel presente. Quando gli viene chiesto "qual'è la tua più grande paura nella vita?" è sorprendente come molti Lycopodium di successo mi rispondono: "che la mia vita non conti nulla" o "che la mia ditta fallisca".

Il sentimentale: al contrario del distaccato, Lycopodium può essere un sentimentale dal cuore tenero, oppure essere distaccato di solito, ma in alcune occasioni o con alcune persone essere un sentimentale.
Visto che Lycopodium cerca di essere accettato (e quindi gli pare inconsciamente di non essere accettato) mostra spesso una speciale caratteristica di sentimentalistmo: tende a commuoversi quando riceve un caloroso benvenuto o quando è apprezzato.
Molti Lycopodium sono consapevoli di quanto la loro felicità dipenda dai loro cari. Questo si vede in occasioni come anniversari di matrimonio, quando sono chiamati a fare il discorso, e piangono con gratitudine per l'amore della moglie e dei figli.

Lycopodium donna
Come dicevo prima Lycopodium è un rimedio soprattutto per uomini, ma ci sono molte donne Lycopodium. Comunque molto di ciò che è stato detto si applica ad entrambi i sessi, ma la donna Lycopodium è generalmente più schietta dell'uomo, perchè non cerca di nascondere la sua insicurezza dietro uno schermo di pavoneggiamento o razionalizzazione intelletuale. C'è la stessa paura del fallimento che abbiamo visto nell'uomo Lycopodium. Nelle donne questo si traduce nella paura di essere mogli o madri inadeguate. Le donne che vanno al lavoro hanno generalmente tanta ansia per la loro performance professionale, specialmente se devono parlare a gruppi di persone. Questo tipo di ansia non è vista molto spesso nell'uomo Lycopodium in misura così estrema, perchè solitamente gli uomini hanno dei meccanismi migliori per evitare l'ansia e lo fanno accrescendo il loro ego.
Oltre ad essere più evidente il nervosismo nella donna Lycopodium, nel suo complesso cerca ancora di più di piacere alla gente e compiacere.
Come l'uomo Lyco, anche la donna ha usualmente una buona abilità analitica e logica (quando non è presa dall'ansia).
Ha anche il distacco dell'uomo Lycopodium, che la fa sembrare distante emozionalmente rispetto alla donna Natrum media. La donna Lycopodium moglie e madre ha molto in comune con Sepia, entrambe hanno un certo distacco dai loro cari, a prescindere se si preoccupato eccessivamente per loro. Questo da un lato è sano perchè la donna può mantenere un identità separata dalla sua famiglia e una sua indipendenza. Questo distacco è solitamente minore rispetto a quello visto nell'uomo Lycopodium ma a volte può essere forte abbastanza da essere un problema, quando la donna Lycopodium, come Sepia, non sente molto il legame con la sua famiglia. Nella maggior parte dei casi la donna Lycopodium ha più cuore rispetto all'uomo Lycopodium e ama con una lieve ma costante fiamma nel suo cuore.


Conclusione
Quindi tornando al bambino Lycopodium: il genitore di sesso uguale si auto elogiava per quanto era meglio quando era piccolo. In realtà era una persona insicura e il bambino sentiva la sua insicurezza e debolezza celata dal pavoneggiamento.
Il bambino si sentiva un po' un fallito visto l'ansia da prestazione che gli è stata provocata dal pavoneggiarsi del genitore di sesso opposto.
La madre è stata iperprotettiva ed era tutto per il bambino Lycopodium.
Quindi nel caso di Lycopodium donna, significa che la madre era un pavone, in realtà insicura e pure iperprotettiva.
Probabilmente gli è stata troppo addosso, aiutandolo in tutto e addirittura facendo i compiti al posto suo, auto elogiandosi per le qualità che aveva lei da piccola.
La reale insicurezza e debolezza del genitore viene percepita dal bambino e questo viene impresso nell'inconscio e il bambino imparerà ad essere uguale.
Quindi il bambino cresce con poca autostima, col bisogno della madre e con il terrore del fallimento.
Nel caso del Lycopodium maschio: il padre si auto celebrava e criticava il figlio, ma almeno il bambino riceveva amore incondizionato dalla madre.



Su internet ho trovato un articolo che spiega, a mio parere malissimo, il tipo Lycopodium. Un utente ha commentato: mi pare proprio un esempio di Lycopodium maschio pavone fisico! Si chiama "maranza" e dice di essere molto sportivo e che non ammette nessuno dei propri difetti. Eccolo: http://guide.supereva.it/omeopatia/interventi/2004/12/191397.shtml

Ecco qui invece una buona spiegazione:
Molto interessante anche questo articolo:

Fonti:

3 commenti: